Non mangiate questi formaggi: è allerta del Ministero della salute

Tutti i nomi dei formaggi francesi contaminati ritirati dal Ministero della Salute: anche a marchio Carrefour, Lidl, Auchan e non solo

Come riconoscere le confezioni a rischio, magari già presenti nel nostro frigo di casa in questo momento

Quali sono i formaggi francesi contaminati oggetto dell’ultimo provvedimento del Ministero della Salute e dunque ritirati dal mercato? Nelle ultime ore, l’allerta intorno ad una specifica tipologia  di prodotti è partito dalle autorità francesi per svilupparsi in tutta Europa e dunque in Italia dove gli alimenti in questione (appunto) sono venduti sotto più nomi e anche marchi (di varie e conosciutissime catene di supermercati). Considerando che il pericolo di acquistare una delle confezioni non sicure (almeno in questa primissima fase prima del ritiro effettivo di tutti i lotti) potrebbe essere alto, così come consumare il cibo incriminato presente già nel frigo di casa, è il caso di approfondire ogni dettaglio dell’allarme e pure i reali pericoli che si corrono in caso di assunzione.

Il pericolo reale riguarda degli specifici lotti di formaggi francesi contaminati a marchio Saint Félicien e Saint Marcellin, preparati con latte crudo di mucca. Le autorità d’oltralpe , grazie al sistema europeo di allerta rapido alimentare (RASFF), hanno comunicato il verificarsi di più casi (nell’ordine della decina) di sindrome emolitica uremica riconducibile al consumo proprio di questi alimenti. Gli stabilimenti dai quali le confezioni sono partiti sono quelle con numero di riconoscimento FR 26 281 001 CE.  Proprio l’infezione da escherichia coli potrebbe causare insufficienza renale soprattutto in soggetti anziani e bambini, portando pure a conseguenze molto gravi e pericolose.

Le confezioni di formaggi francesi contaminati sono a marchio SAINT- FELICIEN (nel taglio da 180 g) e SAINT MARCELLIN (per la confezioni da 80 g), in particolare poi per i lotti allo 032 al 116 ma gli stessi prodotti sono anche commercializzati a nomi di grossi brand attivi sul nostro territorio nella vendita al dettaglio. Occhio dunque ai marchi commerciali riferiti sempre a formaggi ottenuti da latte fresco con le specifiche supportate a nome di Fromagerie Alpine, Carrefour, Reflet de Frande, Leclerc, Lidl, Auschan, Rochambeau, Prince des Bois, Sonnailles e Prealpin. I nostri lettori sono tutti avvisati per i coretti comportamenti di acquisto e consumo.

 

Autore: Optimagazine